Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Farmaexplorer.it

Aspirina o Eparina a basso peso molecolare per la tromboprofilassi dopo una frattura


Le linee guida cliniche raccomandano l'Eparina a basso peso molecolare per la tromboprofilassi nei pazienti con fratture, ma mancano studi sulla sua efficacia rispetto all'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ).

In uno studio pragmatico, multicentrico, randomizzato, di non-inferiorità, sono stati arruolati pazienti di età pari o superiore a 18 anni che presentavano una frattura di un'estremità ( ovunque dall'anca al mesopiede o dalla spalla al polso ) che era stata trattata chirurgicamente o che presentavano una frattura pelvica o acetabolare.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Eparina a basso peso molecolare ( Enoxaparina [ Clexane ] ) alla dose di 30 mg due volte al giorno o Aspirina alla dose di 81 mg due volte al giorno mentre erano in ospedale.

Dopo la dimissione dall'ospedale, i pazienti hanno continuato a ricevere la tromboprofilassi secondo i protocolli clinici di ciascun ospedale. L'esito primario era la morte per qualsiasi causa a 90 giorni.
Gli esiti secondari erano l'embolia polmonare non-fatale, la trombosi venosa profonda e le complicanze emorragiche.

In totale 12.211 pazienti sono stati randomizzati a ricevere Aspirina ( 6.101 pazienti ) oppure Eparina a basso peso molecolare ( 6.110 pazienti ).
I pazienti avevano un'età media di 44.6 anni, lo 0.7% aveva una storia di tromboembolia venosa e il 2.5% aveva una storia di tumore.

I pazienti hanno ricevuto una media di 8.8 dosi di tromboprofilassi intraospedaliera e alla dimissione è stata prescritta una fornitura mediana di 21 giorni di tromboprofilassi.

La morte si è verificata in 47 pazienti ( 0.78% ) nel gruppo Aspirina e in 45 pazienti ( 0.73% ) nel gruppo Eparina a basso peso molecolare ( differenza, 0.05 punti percentuali; P minore di 0.001 per un margine di non-inferiorità di 0.75 punti percentuali ).

La trombosi venosa profonda si è verificata nel 2.51% dei pazienti nel gruppo Aspirina e nell'1.71% nel gruppo Eparina a basso peso molecolare ( differenza, 0.80 punti percentuali ).
L'incidenza di embolia polmonare ( 1.49% in ciascun gruppo ), complicanze emorragiche e altri eventi avversi gravi è stata simile nei due gruppi.

Nei pazienti con fratture delle estremità che erano state trattate chirurgicamente o con qualsiasi frattura pelvica o acetabolare, la tromboprofilassi con Aspirina è risultata non-inferiore all'Eparina a basso peso molecolare nella prevenzione della morte ed è stata associata a bassa incidenza di trombosi venosa profonda ed embolia polmonare e bassa mortalità a 90 giorni. ( Xagena2023 )

Major Extremity Trauma Research Consortium ( METRC ), N Engl J Med 2023; 388: 203-213

Orto2023 Emo2023 Farma2023



Indietro