Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Gastrobase.it

Emiartroplastica cementata o non-cementata per frattura intracapsulare dell'anca


Esiste una controversia sull'uso del cemento osseo nelle fratture dell'anca trattate con emiartroplastica.
Sono disponibili solo dati limitati sulla qualità di vita dopo la emiartroplastica cementata rispetto alla moderna emiartroplastica non-cementata.

È stato condotto uno studio multicentrico, randomizzato e controllato confrontando l'emiartroplastica cementata con quella non-cementata in pazienti di età pari o superiore a 60 anni con una frattura intracapsulare dell'anca.

L'esito primario era la qualità di vita correlata alla salute misurata con l'uso di punteggi di utilità sul questionario EQ-5D ( EuroQol Group 5-Dimension ) 4 mesi dopo la randomizzazione ( intervallo di punteggi, da -0.594 a 1, con punteggi più alti ad indicare una migliore qualità di vita; range per una differenza clinicamente importante minima, da 0.050 a 0.075 ).

In totale 610 pazienti sono stati sottoposti a emiartroplastica cementata e 615 a una moderna emiartroplastica non-cementata; i dati di follow-up erano disponibili per il 71.6% dei pazienti a 4 mesi. Il punteggio medio di utilità EQ-5D è stato pari a 0.371 nei pazienti assegnati al gruppo cementato e 0.315 in quelli assegnati al gruppo non-cementato ( differenza aggiustata, 0.055; P=0.02 ).
La differenza tra i gruppi a 1 mese è stata simile a quella a 4 mesi, ma la differenza a 12 mesi è stata inferiore a quella a 4 mesi.

La mortalità a 12 mesi è stata del 23.9% nel gruppo cementato e del 27.8% nel gruppo non-cementato ( odds ratio per la morte, OR=0.80 ).

Fratture periprotesiche si sono verificate nello 0.5% e nel 2.1% dei pazienti nei rispettivi gruppi ( odds ratio non-cementato vs cementato, OR=4.37 ).
L'incidenza di altre complicanze è stata simile nei due gruppi.

Tra i pazienti di età pari o superiore a 60 anni con una frattura intracapsulare dell'anca, l'emiartroplastica cementata ha comportato una qualità di vita leggermente ma significativamente migliore e un minore rischio di frattura periprotesica rispetto all'emiartroplastica non-cementata. ( Xagena2022 )

Fernandez MA et al, N Engl J Med 2022; 386: 521-530

Orto2022



Indietro